Dopo l’EP “Symphony of a Forest”, tornano sulle pagine di Metalhead.it gli Elysium: la band umbro-laziale si è votata a un impianto sonoro più aggressivo e diretto, che la colloca maggiormente in ambito gothic/symphonic. “Black Hole” dispiega appunto un symphonic metal fatto di atmosfere piene e cinematografiche, ma convince di più il violino di “Evanescent”, brano in cui Daphne Nisi può esibirsi in un cantato più modulato. “Turn around” è forse il brano che più ricorda i Nightwish, soprattutto per le armonie vocali. “Fight for all your Love” ci mette un tocco di folk che non guasta, mentre “Close to you” ha un indovinato e pressante ritornello. Un prodotto che convince, anche senza discostarsi dai canoni del genere: ma forse il precedente EP aveva un tocco maggiormente personale.

(René Urkus) Voto: 7/10

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial