Una lietissima sorpresa questa band, suono grandioso, ma mai noioso, caratterizzato dalla voce possente del cantante, da riff di chitarra granitici come in Inner fight, da un suono tondo e vario. Tambureggiante e veloce come un treno la titletrack Prayers for snakes, che mescola potenza e modulazione a divagazioni chitarristiche di alto livello. Il disco è un prodotto compatto e ben assemblato, con gli strumenti disposti a dovere nella trama musicale e la voce inserita con dovizia, il risultato è un album di piacevolissimo ascolto che risulta ottimo per tutti gli amanti del metal.

MAURIZIO DONINI

Voto: 8/10